Alga Spirulina

Un  integratore  nutrizionale  antichissimo  usato  oggi  contro  la  malnutrizione  nel  mondo

 

spirulina-microscopioLa spirulina (Arthrospira platensis) è una microalga acquatica che è apparsa sulla terra circa 3 miliardi di anni fa. Il suo nome deriva dalla forma di piccola spirale che si può cogliere solo al microscopio, dato che misura circa un millimetro. Si sviluppa spontaneamente in diversi laghi alcalini del mondo, come nel lago Ciad in Africa, dove la spirulina viene consumata da secoli dai popoli che abitano le rive, o nei laghi del nord del Cile o dell’India.
La spirulina contiene più di 60 sostanze nutritive essenziali (proteine, amminoacidi, vitamine, oligoelementi, ecc.). È raccomandata agli sportivi, ai convalescenti, ai bambini. Può essere assunta sia fresca che essiccata. Il suo straordinario potere nutrizionale l’ha resa un integratore alimentare indispensabile per lottare contro la malnutrizione. Questo è stato uno dei motivi che ci ha convinti a coltivarla.

 

Spirulina  italiana  di  qualità

 

L’allevamento della spirulina richiede un ambiente Allevamento spirulina Ramerino Pitiglianodi coltura prossimo all’ambiente naturale dell’alga. L’ambiente di coltura è costituito da una soluzione di sali minerali in acqua a temperatura ottimale sui 30 gradi e a pH elevato. Dal 2012 abbiamo iniziato la coltivazione della spirulina. All’interno di una serra chiusa, 3 bacini, rivestiti da telo alimentare, contengono il mezzo (o ambiente) di coltura per un volume totale di 16 metri cubi dove vive e si moltiplica la spirulina. L’acqua utilizzata è potabile, di provenienza dall’acquedotto dell’azienda, e viene tenuta in agitazione da pale di teflon. La spirulina viene alimentata con nutrienti di alta qualità di tipo FOOD in prevalenza, cioè adatti all’alimentazione umana (come ad esempio bicarbonato di sodio, sale marino, nitrato di potassio, sale Epsom), e farmaceutico e comunque con nutrienti ad alto grado di purezza. Quando l’alga raggiunge una densità elevata viene raccolta, lavorata nel nostro laboratorio con le procedure HCCP, essiccata sotto forma di spaghettini (diametro 1mm) che poi sono frantumati e confezionati. Affinché la cultura rimanga pura (monoclonale), senza altri organismi, viene rinnovata ogni anno selezionando e isolando un solo filamento di spirulina dal quale deriverà la nuova popolazione.

Cogliamo l’occasione per ringraziare Jean-Paul Jourdan, che ha dedicato oltre dodici anni per mettere a punto una tecnica di produzione della spirulina economicamente sostenibile e ha condiviso il suo sapere con tutti. Grazie al suo manuale scaricabile gratuitamente, abbiamo potuto iniziare la nostra attività di coltivazione.